Opus Dei. Bollettino RomanaBollettino della Prelatura della Santa Croce e Opus Dei

english
| español | français | italiano    
Se desidera leggere la versione completa di "Romana",    
può abbonarsi alla sua edizione cartacea    
Home - Mappa del sito | Abbonamenti - Cerca Per ricevere le news


10 • Gennaio - Giugno 1990 • Pagina 128
 
 
 
 •  Iniziative
 

In breve

COLONIA
Timori all'Ovest — Speranze all'Est?

E' il titolo del seminario che anche quest'anno la Residenza universitaria Müngersdorf ha organizzato in collaborazione con il Landeszentrale für Politische Bildung. Vi hanno assistito, i giorni 2, 3 e 4 giugno, oltre un centinaio di universitarie.
La Dott.ssa Liselotte Kurka, direttrice del Centro, ha introdotto i lavori con un intervento sull'influsso del Magistero di Giovanni Paolo II sui cambiamenti in atto nell'Europa Centro-orientale. Il Prof. Adolf Ebel, dell'Università di Colonia, ha analizzato i diffusi timori intorno ai problemi ecologico-ambientali. Di «Libertà, responsabilità e paura nella democrazia» ha trattato il Prof. Rainer Frey, politologo di Münster. La Dott.ssa Ivana Zimmermann ha approfondito la dimensione morale del timore e della speranza nella filosofia di San Tommaso d'Aquino.
L'importanza delle virtù teologali ai fini del superamento della paura nei regimi totalitari è stata messa a fuoco dalla dissidente russa Tatjana Goritschewa, che ha sottolineato la forza che i cristiani russi hanno saputo trarre dalla preghiera e dalla consapevolezza della protezione della Madonna.
Nell'intervento conclusivo, il giornalista Jürgen Liminski ha studiato il timore come mezzo di manipolazione nel campo dei media, ponendo l'accento sulla necessità di sviluppare uno spirito positivo di critica, che renda capaci di filtrare opportunamente l'informazione ricevuta.

TUCUMAN (Argentina)
In favore dei malati terminali

Su iniziativa di un gruppo di donne che ricevono formazione presso Centri della Prelatura, è nato un servizio che offre assistenza, anche in punto di morte, a malati indigenti; vi collaborano giovani professioniste e studentesse universitarie.
Un'assistente sociale ha l'incarico di richiedere all'autorità pubblica gli interventi di volta in volta necessari: assistenza medica, farmaci, ricoveri ospedalieri. Si cerca di essere spiritualmente vicini alla persona sofferente e alla sua famiglia attraverso visite periodiche, miranti anche a diffondere la retta sensibilità sul valore cristiano del dolore.
La preoccupazione prioritaria è sempre che i malati che ne sono lontani si accostino ai sacramenti; a questo scopo presta la propria opera anche un sacerdote della Prelatura.

NIGERIA
Il ruolo della madre nell'educazione

Un buon gruppo di madri di famiglia della Capitale nigeriana, decise a trasmettere ai propri figli una solida formazione umana e spirituale a fronte dell'evidente decadenza dei contenuti morali dell'istruzione scolastica, ha partecipato lo scorso 3 marzo, presso il Wavecrest Study Centre, al primo di una serie di seminari sulla famiglia.
L'intervento di apertura, a cura di Miss Helen Lawson, M.A., ha posto in risalto l'importanza di coltivare le virtù umane fin dalla più tenera età. Mrs. Florence Didugu, B.A. e membro della Nigerian Television Authority, ha quindi parlato su «Gli adolescenti e i loro problemi», suscitando vivo interesse tra il pubblico con l'esemplificazione della propria esperienza familiare.

AMSTERDAM
Veglia pasquale

Mons. H. Bomers, Vescovo di Haarlem, ha concelebrato la Veglia Pasquale, con il Vicario Regionale della Prelatura per l'Olanda, Rev.mo Dott. Hermann Steinkamp, ed altri sacerdoti, nella chiesa mariana della Keizersgracht. Prima della solenne funzione, Mons. Bomers si è soffermato a lungo a confessare i fedeli convenuti, assieme ad un gruppo di altri sacerdoti. Durante la veglia, il Vescovo ha amministrato il Battesimo a cinque adulti e conferito la Cresima a otto persone, molte delle quali avevano ricevuto la formazione previa alla ricezione dei sacramenti dell'iniziazione cristiana nei corsi organizzati in questa stessa chiesa o in Centri della Prelatura.

CEBU CITY (Filippine)
L'etica e gli affari

L'isola di Cebu ha conosciuto negli ultimi anni uno sviluppo economico particolarmente sostenuto, con indici di crescita molto al di sopra della media dell'Arcipelago Filippino; anche qui però non mancano zone e settori di popolazione estremamente indigenti. Questa realtà ha dato lo spunto al Banilad Study Center, un Centro della Prelatura frequentato da universitarie e giovani professioniste, per promuovere incontri di riflessione sull'etica delle attività economiche.
Nel corso di due giornate di studio, tenutesi a distanza di una settimana nei mesi di febbraio e marzo, la Prof.ssa Lourdes Torrefranca, Preside dell'Università di San José Recoletos, e la Sig.ra Mayen Angbetic Tan, responsabile delle Pubbliche Relazioni del Cebu Plaza Hotel, hanno svolto considerazioni etiche sul mondo degli affari e sul ruolo dell'impresa nella società.

MONACO DI BAVIERA
Weidenau-Forum

Tra le attività del Bildungszentrum Weidenau hanno riscosso ampio consenso gli incontri periodici che riuniscono attorno a svariati temi culturali docenti, politici, scrittori e professionisti di diversi campi. Per circa tre ore, tra una conferenza, il dibattito e le successive conversazioni tra i partecipanti, il soggiorno e il giardino del Centro divengono un attivo polo d'aggregazione di persone interessate a coltivare una visione dell'uomo e del mondo coerente con il Vangelo.
Nelle ultime sessioni del Weidenau-Forum, il Prof. Günther Helle, conosciuto sociologo e padre di otto figli, ha trattato della «Trasmissione della cultura nella famiglia»; il Prof. Horst Bürckle, teologo protestante convertito al Cattolicesimo ha parlato su «Reincarnazione e Risurrezione. L'uomo in cerca del suo futuro»; il poeta e pedagogista Helmut Zöpfl ha illustrato la propria produzione letteraria in lingua bavarese; il Ministro della Cultura e dell'Istruzione del Land della Baviera, Hans Zehemair, noto per la sua battaglia in favore di una rivitalizzazione della preghiera nelle scuole, ha suscitato grande interesse tra genitori e insegnanti con un intervento dal titolo: «Cosa fa la scuola dei nostri figli?».

CHICAGO
Elms Lecture Series

Con cadenza mensile, l'Elms University Center ospita conferenze volte ad approfondire argomenti sociali, filosofici, teologici e culturali. Grazie anche alla formula adottata, che prevede un ampio spazio lasciato ad uno scambio interattivo tra conferenziere e pubblico, le studentesse e le giovani professioniste presenti si sono sentite stimolate a ricercare una più profonda comprensione di alcune tra le tematiche cruciali del mondo contemporaneo.
Il Prof. Ralph McInerney, filosofo della Notre Dame University, ha illustrato la compatibilità delle filosofie platonica e aristotelica con quella tomistica su questioni etiche particolarmente attuali. La Dott.ssa Jutta Burggraf, che è stata Perito nel Sinodo dei Vescovi sui laici, ha presentato una conferenza dal titolo: «Una visione teologica della donna nell'insegnamento contemporaneo della Chiesa». Parlando del «Ruolo della donna nell'evangelizzazione del mondo moderno», Dale O'Leary, nota giornalista convertita al Cattolicesimo, ha sottolineato la missione delle madri di famiglia. Mary Keenley, docente di Storia e membro della Willows Academy, ha spiegato la situazione del Libano, alla luce del recente appello del Santo Padre. Nella conferenza su «La donna nel mondo professionale», l'Avv. Kathleen Keller Salvi ha esposto la propria esperienza nel settore della delinquenza giovanile. Illustrando «Il caso Missouri», il Prof. Charles E. Rice, giurista e docente universitario, ha esposto i più recenti sviluppi della legislazione sul diritto alla vita. Il Prof. Robert F. Byrnes, della Indiana University, ha offerto un'ampia e particolareggiata sintesi storica su «L'Europa dell'Est in movimento».

BRUXELLES
L'essere umano e il principio della vita

Il Patronato del Centre Culturel Fontenelle ha invitato il noto biologo francese Jérôme Lejeune a parlare della difesa della vita umana nascente. La conferenza ha avuto luogo presso il Centro Culturale del Municipio di Woluwé lo scorso 15 febbraio, mentre gli organi legislativi e di governo del Paese erano impegnati nella discussione di una legge che depenalizza parzialmente l'aborto.
Davanti a un pubblico di seicento persone, in maggioranza giovani, il Prof. Lejeune ha esordito con parole di affetto verso la Prelatura e Mons. Escrivá, che ebbe modo di conoscere quando ricevette la laurea ad honorem dell'Università di Navarra: «Quando mi trovo con persone dell'Opus Dei, o che sono in rapporto con la Prelatura, mi sento tra amici», ha detto tra l'altro. Ha quindi sviluppato con grande chiarezza, sia dal punto di vista medico che etico, i problemi della vita nelle sue prime fasi, delle manipolazioni genetiche, della FIVET, incoraggiando i presenti a difendere attivamente i valori morali che in questo settore vengono con tanta facilità minacciati.

SÃO JOSE' DOS CAMPOS (Brasile)
Fede e Scienza

Fede e scienza non possono stare in conflitto, giacché lo stesso Dio che rivela è l'Autore della natura e delle sue leggi. Pertanto ogni ricerca scientifica autentica, in quanto ricerca della verità, ci conduce a Dio. Sulla scorta di questi principi il Centro Cultural Esplanada ha promosso la quinta edizione del Programma di Orientamento Scientifico (POC), che annualmente richiama l'interesse di numerosi studenti di scuole secondarie della Vale do Paraíba, nello Stato di São Paolo.
Tra le personalità del mondo scientifico intervenute all'ultima edizione del Programma, inaugurato lo scorso 30 marzo, si possono citare il Prof. Walter González Alarcón, dell'Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais, e i Professori dell'Instituto Tecnológico de Aeronáutica Takashi Yoneyama e Edimar Barbosa de Oliveira.
Gli studenti non si limitano ad assistere alle conferenze, ma svolgono inoltre numerosi lavori di ricerca, alcuni dei quali sono stati premiati in concorsi per giovani scienziati indetti da enti statali o privati e pubblicati da riviste specializzate.

MADRID
Diritti Umani e Teologia

Con questo titolo, dal 7 al 9 maggio si sono svolte tre giornate di studio, organizzate da due Centri della Società Sacerdotale della Santa Croce, vale a dire l'Ateneo de Teología e il Centro de Cultura Teológica, in collaborazione con il Capitolo dei Canonici della Cattedrale di Madrid.
Il Prof. Inos Biffi, del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia, nella sua relazione sulla «Valutazione teologica della fine delle ideologie», ha affermato che la teologia viene snaturata quando si pretende di giudicarla attraverso l'ideologia, giacché essa è chiamata a proclamare l'«avvenimento» della verità.
Il fondamento filosofico della dignità dell'uomo e quindi dei diritti umani è stato individuato dal Prof. Josef Seifert, della Internationale Akademie für Philosophie del Liechtenstein, nella natura essenziale dell'uomo stesso, che va distinta dalla natura meramente fattica, fonte di mero convenzionalismo.
Nella sua relazione su «Creatività teologica ed esperienza cristiana», il Prof. Antonio Aranda, della Facoltà di Teologia dell'Università di Navarra, ha ricordato come la riflessione teologica si sia sempre nutrita dell'esperienza della fede, la cui forza unificatrice proviene dalla carità.
Intervenendo nell'ultima giornata, Mons. Manuel Ureña, Vescovo di Ibiza, nel delineare la «Funzione del teologo dinanzi alla cultura attuale», ha osservato come per assumere teologicamente la cultura occorra purificarla da ciò che non è compatibile con la dignità della persona umana.

ROMA
XXV anniversario della SAFI

«La professionalità nell'industria alberghiera del futuro» è il tema del colloquio con cui si sono celebrati a Roma i primi venticinque anni di vita della Scuola Alberghiera Femminile Interregionale, promossa dall'Associazione Elis. Inaugurata nel novembre del 1965 da Papa Paolo VI, alla presenza del Venerabile Servo di Dio Josemaría Escrivá, la SAFI offre alle allieve corsi residenziali di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Lazio.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Giulio Andreotti, ha presieduto la conferenza celebrativa. Erano presenti varie personalità del settore turistico-alberghiero italiano, tra le quali i Presidenti delle Associazioni Albergatori di Roma e del Lazio. Sono intervenuti il Vicario Regionale per l'Italia, Mons. Mario Lantini, famiglie di allieve ed ex-allieve della Scuola, in tutto circa cinquecento persone.
Il Presidente del Consiglio ha elogiato la qualità della formazione, non solo professionale ma anche umana e morale, che viene impartita presso la SAFI, e il contributo della scuola alla promozione della donna, soprattutto nelle zone rurali dell'Italia centro-meridionale. Infine, l'On. Andreotti ha visitato gli impianti, complimentandosi con le allieve per l'abilità acquisita nell'arte culinaria e nella pasticceria, ed esprimendo ammirazione per il lavoro svolto a favore dell'integrazione di tutte le componenti sociali del quartiere.

DUBLINO
Conferenze sull'Eucaristia

Agli inizi dell'anno, Mons. Desmond Connell, Arcivescovo di Dublino, aveva scritto ai fedeli della diocesi una lettera pastorale invitandoli a rinnovare la propria devozione al Santissimo Sacramento durante la Quaresima. In risposta a questo desiderio, in molti Centri della Prelatura sono state tenute attività formative incentrate sul culto dell'Eucaristia.
Presso l'Ely University Centre, avvocati, imprenditori, dirigenti, funzionari e altri professionisti hanno potuto assistere a un ciclo di conferenze che ha svolto una profonda catechesi eucaristica, comprendente elementi dottrinali, liturgici e di pietà personale.
Corsi analoghi hanno avuto luogo nel Dunevin Educational Centre, per impiegate, operaie e infermiere. Alla serie di conferenze tenute nel Cleraun Study Centre per liceali e universitari erano presenti anche studenti non cattolici, alcuni dei quali hanno poi manifestato la decisione di continuare a istruirsi nella fede cattolica.
Le lezioni ospitate dall'Anchor Youth Club per i genitori dei giovani soci sono state integrate anche da varie celebrazioni liturgiche: Santa Messa, Esposizione e Benedizione, Veglia.

CITTA' DEL MESSICO
Opinione pubblica e dignità femminile

Più di cinquanta studentesse della capitale federale messicana, desiderose di approfondire lo studio del rapporto fra i mezzi di comunicazione sociale e l'etica, hanno organizzato un ciclo di incontri svoltosi nei mesi di gennaio, febbraio e marzo presso il Centro Cultural Dovela sotto il titolo di: «Opinione pubblica e dignità femminile».
Con il coordinamento della Dott.ssa Consuelo Montelongo, sono state invitate diverse esperte in scienza delle comunicazioni, che hanno messo a fuoco l'influenza sociale dei diversi media. Sono stati analizzati i quotidiani di maggior diffusione, video-clips di moda, canzoni e programmi televisivi tra i più seguiti: dopo aver studiato con precisione l'impostazione etica di ciascuno, le partecipanti hanno fatto pervenire i risultati delle proprie ricerche ai rispettivi responsabili, attraverso lettere, chiamate telefoniche e colloqui.
Il documento della Santa Sede su «Pornografia e violenza nelle comunicazioni sociali» è stato ampiamente utilizzato come punto di riferimento nel corso dell'attività.

LIPA CITY (Filippine)
Campo di lavoro internazionale

Durante i mesi da febbraio a maggio, vari gruppi di giovani provenienti da diversi Paesi dell'Asia e dell'Oceania si sono avvicendati nella località di Dagatan, presso Lipa City, a 80 km da Manila, in un articolato progetto sociale. Alla prima fase hanno dato il loro contributo una quarantina tra australiani e neozelandesi, con un rappresentante delle Fiji, coordinati dai Centri Dartbrook, Westburn e Warrane, di Sydney, e Greywood, di Hamilton. La seconda e la terza fase hanno visto la partecipazione di un centinaio di studenti filippini e di undici giapponesi.
Il progetto principale è consistito nella costruzione, promossa dall'Arcivescovo di Lipa City, Mons. Mariano Gaviola, di case per famiglie povere. Inoltre si è lavorato alle infrastrutture della Scuola Agricola Familiare Dagatan, che ha dato alloggio ai volontari, si è prestata assistenza sanitaria alla popolazione mediante équipes che hanno operato in diversi villaggi della zona, si è impartita formazione catechistica a molti bambini.
Gli studenti sono stati particolarmente colpiti dalla cordiale accoglienza della popolazione locale. Il gruppo proveniente dall'Oceania ha concluso il proprio lavoro con una festa popolare, voluta dal Vescovo, che ha visto l'intrecciarsi di canzoni del folklore filippino, australiano e neozelandese, e anche un'esecuzione della hakka, la celebre danza di guerra maori.
Mons. Gaviola ha sottolineato come i volontari, con il loro lavoro, avessero consentito un sostanzioso risparmio nei costi di costruzione delle abitazioni popolari e, con il loro esempio, avessero stimolato la generosità degli stessi filippini; ma soprattutto li ha ringraziati per l'impegno profuso nella catechesi dei bambini. La Sig.ra Corazón Aquino, Presidente della Repubblica Filippina, ricevendo nel Palazzo presidenziale i giovani australiani e neozelandesi insieme ad un folto gruppo di studenti filippini, ha avuto parole di riconoscenza per la loro opera.

KINSHASA
Réunions culturelles

Nel corso del viaggio compiuto nello Zaire in agosto del 1989, il Prelato dell'Opus Dei aveva avuto un incontro con giovani universitari nella sede provvisoria del Centre Culturelle Loango. Oggi mentre, grazie ai contributi di molte persone zairesi e non, è in corso la costruzione della sede definitiva, il Centro ha celebrato il suo primo anno di vita.
Tra le attività di questo periodo si possono ricordare gli incontri nei quali alcuni esponenti del mondo accademico ed imprenditoriale hanno illustrato gli aspetti principali della vita economica e culturale dello Zaire: il Prof. Lumpungu Kamanda ha parlato su «Agricoltura e sviluppo»; il Prof. Muambi Shambuyi su «Ricerca scientifica e Sviluppo»; il Prof. Lumande Kasali su «Medicina tradizionale e salute per tutti»; il Sig. Ngoy Makobo su «Il cemento nell'economia dello Zaire»; il Sig. Jérôme Chevalier, rappresentante residente della Banca Mondiale, su «Il riassestamento strutturale».

TAIPEI
Natale in cinese

Al fine di far conoscere il significato cristiano del Natale, il Centro Deh-ling ha organizzato nei mesi di novembre e dicembre scorsi un ciclo di attività.
Per quattro fine settimana, studentesse liceali e universitarie hanno imparato canti di natale tipici di diversi Paesi, hanno coltivato l'arte della confezione di addobbi natalizi, hanno ricevuto lezioni e assistito a proiezioni di films e documentari sull'argomento.
A conclusione dell'iniziativa si è tenuta una festa, al termine della quale le giovani si sono recate presso un ricovero per anziani, intrattenendo gli ospiti con le canzoni di Natale che avevano preparato.

NEW YORK
Etica a Manhattan

Un ciclo di tre conferenze sull'etica ha riunito presso l'Alderton House, un Centro della Prelatura situato nell'Upper East Side di Manhattan, un pubblico composto in prevalenza da giovani professionisti.
Peter Kreeft, docente di Filosofia presso il Boston College, ha offerto una visione generale dell'etica professionale. Il noto avvocato newyorkese Michael Tierney, parlando di etica nel campo legale, ha trattato in particolare delle leggi sull'aborto e di quelle che regolano l'operato degli uomini politici e dei funzionari pubblici. Infine, Henry Schaffeld, Professor Emeritus del Columbia College of Physicians and Surgeons, ha presentato una panoramica dell'attuale situazione dell'etica medica negli Stati Uniti e nel mondo.

VALENCIA
Cinquantesimo anniversario di La Alameda

Il Colegio Mayor La Alameda, sorto per iniziativa del Venerabile Josemaría Escrivá, fu inaugurato il 1 agosto 1940: dal nome della strada dove aveva trovato la sua prima sede, venne allora chiamato Residenza Samaniego. La commemorazione del compimento dei primi cinquant'anni di vita della Residenza è stata aperta da un solenne atto accademico tenuto presso l'Aula Magna dell'Università e presieduto dal Direttore generale dell'Istruzione Universitaria e della Ricerca del Governo Regionale di Valencia.
Davanti a un pubblico tra il quale si contavano oltre quattrocento ex collegiali, un buon numero dei quali docenti universitari, il Prof. Alejandro Llano, filosofo e scrittore che è stato anche direttore della Residenza, ha evocato alcuni significativi momenti della storia del Collegio.
Dopo alcune parole di Vicente Bellver, attuale direttore del Collegio, e un concerto del Cor Universitari Sant Yago, la cerimonia si è conclusa nella cappella universitaria con la deposizione di fiori dinanzi alla statua di Nuestra Señora de la Sapiencia.
Il giorno dopo, nella chiesa di San Juan del Hospital, si è tenuta una Liturgia eucaristica officiata da Mons. Rafael Sanús, Vescovo ausiliare di Valencia ed ex residente di La Alameda, e accompagnata da una corale polifonica.

PARIGI
Con il Papa

Diversi gruppi di fedeli della Prelatura, unitamente con amici, parenti e colleghi di lavoro, si sono recati nel mese d'aprile in Cecoslovacchia per stare vicini al Papa in occasione del suo storico viaggio nel cuore dell'Europa.
Venerdì 20 aprile, in una parrocchia di Praga è avvenuto il primo incontro con i cattolici cechi: la celebrazione del Santo Sacrificio, nelle lingue latina, ceca e francese, è avvenuta in un'atmosfera di grande intensità.
Il giorno dopo, i pellegrini si sono ritrovati con altre centinaia di migliaia di fedeli, incuranti del vento, del freddo e della pioggia violenta, sulla spianata del Letna, per la Messa celebrata dal Santo Padre. Le parole del Papa, il quale rammentava che, malgrado i ceppi e le catene fisiche ed ideologiche, Cristo non si allontana mai dai suoi apostoli, hanno significato anche per il gruppo francese un consolidamento nella fede ed una chiamata a dare una coraggiosa testimonianza cristiana in mezzo al mondo.

STOCCOLMA
Riscoprire l'Etica: la sfida degli anni novanta

L'Associazione Mälarföreningen ha organizzato lo scorso 5 maggio un colloquio internazionale nel quale specialisti di diversi campi sono stati chiamati ad analizzare il senso dei valori etici, i loro principi filosofici e le applicazioni pratiche nella vita sociale e familiare, nella medicina e nel mondo imprenditoriale.
Il Prof. Christopher Martin, dell'Università di Glasgow, nel suo intervento su «Etica e senso comune: la realtà teoretica», ha spiegato il vincolo esistente tra etica e natura delle cose. Le esigenze pratiche di una vita coerente con valori etici obiettivi sono state illustrate, con dovizia di esempi, dal Prof. Alban d'Entremont, docente di Geografia Umana e Sociale dell'Università di Navarra. Il Prof. Antonio Argandoña, Ordinario di Economia dello IESE di Barcellona, ha trattato di etica aziendale e degli affari. Infine, il Prof. Erik Odeblad, Ordinario di Medicina Fisica dell'Università di Ume, ha presentato i problemi morali che oggi si pongono alle scienze mediche. Una vivace tavola rotonda ha concluso il simposio, che ha visto la presenza di un numeroso gruppo di persone dell'ambito accademico della Capitale svedese.

MONTERREY (Messico)
Migliora la tua mente, migliora il tuo ambiente

Un gruppo di madri e padri di famiglia si sono impegnati a mobilitare l'opinione pubblica sul rispetto dei valori morali. In poche settimane, circa centocinquantamila persone in tutto lo Stato del Nuevo León hanno aderito all'iniziativa, che ha già raccolto frutti concreti: il ritiro dal mercato di video-cassettes pornografiche, la modifica delle norme che regolano il funzionamento delle discoteche, la rimozione di annunci pubblicitari immorali.
I promotori dell'iniziativa, via via sempre più numerosi, hanno diffuso il loro motto "Migliora la tua mente, migliora il tuo ambiente", attraverso inserzioni sui giornali, annunci per radio e televisione, e hanno posto le basi per la creazione di clubs per i più giovani e di comitati per lo studio e la soluzione di situazioni locali.
Così, durante una visita a Monterrey del Presidente della Repubblica Messicana, gli è stata consegnata una lettera, nella quale si illustravano gli obiettivi dell'iniziativa e si chiedeva di ritirare i manifesti pubblicitari che propugnano l'uso di mezzi moralmente illeciti per la prevenzione dell'AIDS; una settimana dopo questi annunci erano stati rimossi in tutto lo Stato.

NAPOLI
Universo università: uomini, idee, progetti

Con il patrocinio della Comunità Europea, del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, del Ministero della Pubblica Istruzione e della Regione Campania, l'I.P.E., un ente morale cui danno un contributo determinante alcuni membri della Prelatura, ha organizzato presso Castel Sant'Elmo una mostra-convegno, che ha posto al centro del dibattito argomenti quali la formazione negli anni Novanta, i programmi di scambio nella Comunità Europea, il confronto tra università dell'Est e dell'Ovest.
Per sei giornate, dal 26 al 31 marzo, si sono succeduti gli interventi di personalità accademiche, politiche e del mondo dell'imprenditoria, che hanno suscitato nelle diverse migliaia di partecipanti all'iniziativa un interesse sottolineato a più riprese dalla stampa e dalla televisione. Tra i numerosissimi relatori, il Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica, On. Cirino Pomicino, il Card. Silvestrini, il Prof. Shay, Rettore della Columbia University di New York, il Prof. Pons, dello IESE di Barcellona. Significativa la presenza di autorità accademiche dei Paesi dell'Europa Centro-orientale, tra i quali i Rettori delle Università di Berlino, Budapest e Varsavia.
Particolarmente apprezzati dagli studenti, oltre alle sessioni di orientamento professionale, la mostra Euripexpo, composta da una quarantina di stands nei quali Università, Scuole europee ed americane di management, aziende pubbliche e private hanno illustrato le proprie proposte di formazione, di inserimento e di carriera.

YAOUNDE'
Per la formazione delle donne

Nei primi giorni di aprile ha dato inizio alle proprie attività il primo Centro della Prelatura per le donne della Capitale del Camerun.
Fin dalle prime settimane di funzionamento, Val d'Or —questo è il nome del nuovo Centro— ha organizzato corsi di lingue per studentesse liceali e corsi di etica professionale per universitarie.
Si tratta, in effetti, di due esigenze basilari per lo sviluppo sociale del Paese: l'etica professionale, in un momento non facile per l'economia delle Nazioni africane, diviene sempre più un punto di riferimento obbligato per qualsiasi operazione di rilancio. Inoltre nel Camerun, che è un Paese bilingue, la conoscenza delle lingue è considerata un indispensabile strumento di lavoro e di contatti internazionali.

CITTA' DEL GUATEMALA
Sulle rive del lago Atitlán

Cerro de Oro è un villaggio rivierasco del lago Atitlán, abitato da quattromila indios; l'attività economica gravita soprattutto attorno alla coltivazione del fertile suolo vulcanico, ma beneficia anche di un'incipiente industria turistica, favorita dal superbo scenario naturale ma ostacolata dal fenomeno della guerriglia.
Dallo scorso mese di gennaio è partito un programma, organizzato dalla Residenza universitaria Verapaz e dall'Istituto IFES, che mira ad elevare il livello di vita della popolazione indigena, la quale spesso vive in condizioni deplorevoli, in abitazioni di creta e cartone, senza acqua potabile, servizi igienici ed assistenza medica. Gruppi di giovani studentesse si sono recate a più riprese nel villaggio dedicandosi soprattutto a impartire lezioni di igiene, medicina di base e alimentazione; è in corso di avviamento un piano di attività che include un calendario di corsi di formazione integrale.

BOGOTA'
Istituto della Famiglia nell'Università di La Sabana

L'Università di La Sabana ha eretto l'Istituto della Famiglia allo scopo di contribuire al rafforzamento della famiglia e alla soluzione dei problemi con cui deve confrontarsi nella società contemporanea.
Nel settembre del 1989 si è svolto il primo programma di formazione, che si è avvalso della collaborazione dell'Instituto de Ciencias de la Educación dell'Università di Navarra.
Il nuovo Istituto è venuto incontro a un'esigenza profonda di moltissimi padri e madri di famiglia colombiani, che vogliono, mediante una formazione specifica seria, fare propria l'aspirazione di ricristianizzare la famiglia, percepita quale elemento essenziale della rievangelizzazione della società.

GINEVRA
In difesa della vita

Il 16 giugno, presso il Centre Medical Universitaire ha avuto luogo un simposio su «L'uomo di fronte alla morte», organizzato dall'Associazione Dignité & Progrès, un'iniziativa promossa, tra gli altri, da alcuni fedeli della Prelatura.
Il tema del dolore è stato messo a fuoco dai punti di vista medico, filosofico e religioso, senza tralasciare di evidenziarne il valore purificatore. L'eutanasia è stata unanimemente ripudiata come pratica contraria alla dignità dell'uomo.
Sono intervenuti nel colloquio i Proff. Suter (Ginevra), Benelli (Vienna), Druet (Namur) e Chabot (Grenoble), il Dott. Rapin, dell'Ospedale Collonge-Bellerive di Ginevra, il Sig. Kempf, giudice, la Sig.ra Bauer-Lagier, ex-senatrice della Confederazione Elvetica, il Dott. Schepens, Segretario dell'Associazione Mondiale dei medici per il rispetto alla vita, il Dott. Fenigsen, dell'Ospedale Willem-Alexander (Paesi Bassi).

PIURA
Campagna di promozione sanitaria

Oltre sessantamila persone indigenti dei cosiddetti Pueblos Jóvenes di Los Algarrobos e San Martín e di altri villaggi del Dipartimento hanno usufruito dei programmi svolti dal Centro Universitario Medico dell'Università di Piura, con il contributo della Comunità Europea e dell'Istituto per la Cooperazione Universitaria.
Con il coordinamento dei Dott. Roberto Saldaña e Gerardo Castillo, che si sono avvalsi della collaborazione di altri medici e di un nutrito gruppo di studenti dell'Università, si è proceduto all'istallazione di dispensari medici gratuiti, è stato formato personale sanitario, sono state fornite medicine e prestati vari servizi in ordine alla difesa della salute.

GUAYAQUIL (Ecuador)
Temi sociali fondamentali

Presso il Centro Universitario Guayalar, una tavola rotonda, presieduta dalla Dott.ssa María Tibau, funzionario di banca, ha messo a fuoco alcuni aspetti della dottrina sociale della Chiesa. L'Arcivescovo di Guayaquil, Mons. Juan Larrea Holguín, intervenuto come esperto di Diritto di Famiglia, ha inquadrato il ruolo che quest'ultima ha nella società. Il Dott. César Coronel, Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Cattolica di Guayaquil, ha svolto il tema dei rapporti di lavoro, sulla scorta dell'Enciclica Laborem exercens. Infine, la responsabilità dei genitori nell'educazione dei figli è stato oggetto della dissertazione del Prof. Nicolás Parducci, docente presso l'Università Cattolica.

GRAZ (Austria)
X Anniversario del Kulturzentrum Kroisegg

Con parole di riconoscenza per il benefico influsso del Kulturzentrum Kroisegg sul mondo accademico della città, il Rettore dell'Università di Graz, Prof. Thomas Kenner, ha aperto la cerimonia commemorativa dei primi dieci anni di vita del Centro, seguita con attenzione da un folto pubblico di studenti e docenti universitari.
Ha quindi preso la parola il Rev.mo Dott. Ernst Burkhart, Vicario Regionale della Prelatura per l'Austria, che ha sottolineato l'importanza dell'unità di vita nel complesso dell'attività formativa espletata dai Centri dell'Opus Dei.
Il Dott. Helmut Strobl, Vicesindaco di Graz, nella sua allocuzione ha messo in rilievo l'efficacia orientativa per la gioventù delle iniziative del Centro. Infine, il Dott. Hans Thomas, Direttore del Lindenthal Institut, ha svolto una conferenza su «Dignità e valore del lavoro professionale».

IJEBU-ODE (Nigeria)
Per le donne della campagna nigeriana

Lo scorso mese di febbraio ha avuto inizio presso l'Iroto Rural Development Centre, situato nella cittadina di Iloti, un programma formativo indirizzato specificamente a contadine.
Partecipano donne di diversi villaggi del circondario, molte delle quali analfabete, altre in possesso di un'istruzione elementare, che si recano presso il Centro al ritorno dal lavoro nei campi. Nella lingua locale, lo yoruba, ricevono lezioni di inglese, lettura e scrittura, attività manuali, cucito, puericultura, dietologia, igiene e tecniche agricole.
Le partecipanti non nascondono la loro soddisfazione per la formazione che ricevono. Molte commentano di avere imparato a fare un uso molto migliore del proprio tempo. Altre hanno espresso il desiderio di far battezzare i propri figli.


Archivio
 Archivio
Stampa questa pagina 
Dowload Palm version 
Segnala questa pagina ad un amico  
Link utili
Sito della Santa Sede
Opus Dei
Scritti del Fondatore dell'Opus Dei
Josemaría Escrivá Fondatore dell'Opus Dei
 
 
 
Romana - Bollettino della Prelatura della Santa Croce e Opus Dei
Redazione: V.le Bruno Buozzi 73 - 00197 Roma | redazione@romana.org
Amministrazione: it@romana.org
© romana.org · Aviso legal · Política de privacidad y cookies