envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Altre notizie

La giornalista Francisca Greene, laureata in Etica e Diritto dell’Informazione nell’Università Complutense di Madrid e ricercatrice della Facoltà di Comunicazione dell’Università delle Ande in Cile, ha compiuto uno studio sulle idee e l’attività pratica del Fondatore dell’Opus Dei in relazione all’opinione pubblica.
Il libro, che ha per titolo L’opinione pubblica e i mezzi di comunicazione nel pensiero di San Josemaría Escrivá, è stato pubblicato dalla casa editrice Promesa. Consta di cinque capitoli. Nel primo l’autrice mette in relazione con il lavoro giornalistico il messaggio centrale dell’Opus Dei intorno alla santificazione del lavoro. Nel secondo riunisce alcuni commenti di San Josemaría sul ruolo dei mezzi di comunicazione nell’attività di evangelizzazione. Il terzo è una carrellata sull’impegno del Fondatore dell’Opus Dei per la formazione professionale, dottrinale e spirituale dei giornalisti, con particolare riguardo al suo diretto intervento per la creazione della Facoltà di Comunicazione dell’Università di Navarra. Nel quarto capitolo la professoressa Greene fa un riassunto della predicazione di San Josemaría su quattro virtù, che sono altrettanti pilastri della comunicazione sociale: la verità, la libertà, la responsabilità e la giustizia. Nell’ultimo parla della viva partecipazione con cui egli seguiva abitualmente, attraverso la stampa, l’attualità internazionale, e dimostra come sapeva vedere dietro ogni situazione la mano previdente di Dio.


* * *

Nel febbraio del 2005 ha visto la luce la seconda edizione in lingua slovena di Cammino (Pot) . La prima edizione era stata fatta in Argentina nel 1973; quella attuale, ad opera della casa editrice slovena Koper Ognijce, è frutto di un’accurata revisione che, in pratica, ha richiesto una nuova traduzione. La tiratura è stata di 2.000 copie. Sui mezzi di comunicazione del Paese sono apparse varie recensioni, che dimostrano l’interesse suscitato dal libro.


* * *

In occasione dell’Anno dell’Eucaristia, la casa editrice colombiana Procodes, in coedizione con la Corporazione di Studi e Pubblicazioni di Quito, ha pubblicato in 10.000 copie l’opuscolo L’Eucaristia Mistero di Luce, che contiene due omelie di San Josemaría (“L’Eucaristia, mistero di fede e d’amore” e “Nella festa del Corpus Domini”), oltre a una introduzione del Prelato dell’Opus Dei e un allegato con consigli e orientamenti sul modo migliore di trattare Gesù nel sacramento. Nel corso del semestre lo stesso opuscolo è stato stampato (oppure ristampato) anche in molti altri Paesi: Spagna, Italia, Brasile, Congo, Australia, Stati Uniti, Slovenia, Kenya, ecc. In Polonia la casa editrice KCC ha prodotto un CD con l’incisione delle due omelie, voce e suono a cura degli specialisti della Polskie Radio.


* * *

In due città italiane, Martina Franca (in provincia di Taranto) e Chieti, sono state dedicate a San Josemaría, rispettivamente, una strada e una piazza. Inoltre nella chiesa di Sant’Elia a Messina e in quella di Santa Maria la Nuova a Vibo Valentia è stata collocata un’immagine del Fondatore dell’Opus Dei per la venerazione dei fedeli.


* * *

Il 21 e 22 maggio ha avuto luogo un pellegrinaggio da Vienna a Máriapócs, organizzato dalla cattedrale e dalla chiesa di San Pietro, per commemorare due eventi: il 50° anniversario della sosta di San Josemaría a Vienna, dove il Fondatore dell’Opus Dei si rivolse alla Madonna con una particolare giaculatoria “Sancta Maria, Stella Orientis, filios tuos adiuva!”; e il centenario del miracolo della lacrimazione dell’icona. Il vescovo greco-cattolico ha benedetto una targa commemorativa dei due anniversari, che poi sarebbe stata collocata nel santuario.

Romana, Nº 40, Gennaio-Giugno 2005, p. 131-132.

Invia ad un amicoInvia ad un amico