envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

I 70 anni dalla prima romeria a Sonsoles

In maggio, mese che la Chiesa dedica alla Madonna, molti cristiani hanno l’abitudine di onorare la Madre di Dio facendo un pellegrinaggio mariano, una romeria. Quella che nel 1935 San Josemaría fece al santuario di Nostra Signora di Sonsoles (vicino ad Ávila, in Spagna) rappresenta una importante pietra miliare nella storia dell’Opus Dei. Il 2 maggio ricorreva il settantesimo anniversario.
Lo storico Andrés Vázquez de Prada, nel I volume dell’opera Il Fondatore dell’Opus Dei, racconta il viaggio che San Josemaría, accompagnato da due studenti – Ricardo Fernández Vallespín e José María González Barredo -, fece ad Ávila per onorare la Madonna nella sua cappella: “Senza entrare nella città di Ávila, s’incamminarono direttamente verso il santuario. Da lontano si vedeva il santuario in cima al pendio. Recitarono una parte di rosario mentre salivano, un’altra parte all’interno, davanti all’immagine della Madonna, e la terza parte mentre ritornavano alla stazione di Ávila [...]. In ricordo della romeria, don Josemaría conservò in un cofanetto un pugno di spighe, come simbolo e speranza di fecondità apostolica del mese di maggio”.

Oggi all’interno del santuario di Sonsoles una targa ricorda la prima romeria del Fondatore dell’Opus Dei.

Romana, Nº 40, Gennaio-Giugno 2005, p. 0.

Invia ad un amicoInvia ad un amico