envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Il 50° anniversario dell’inizio del lavoro dell’Opus Dei in Svizzera

Cinquant’anni fa, il 31 ottobre 1956, arrivarono a Zurigo, provenienti dall’Italia, don Juan Bautista Torelló, che oggi risiede a Vienna, dove è stato per molti anni Rettore della Peter-skirche, e l’architetto Pedro Turull, che attualmente, come sacerdote (ordinato nel 1968), svolge la sua attività pastorale a Roma. Cominciò così il lavoro apostolico della Prelatura a Zurigo.

Per questo motivo, nei giorni 2 e 6 ottobre sono state celebrate, rispettivamente a Zurigo e a Ginevra, Messe solenni di ringraziamento.
Il giorno 2, nella chiesa di Nostra Signora (Liebfrauenkirche) di Zurigo, il celebrante principale è stato il Vescovo ausiliare della diocesi di Coira e Vicario Generale di Zurigo, Mons. Paul Vollmar, insieme al Vicario Regionale della Prelatura, Mons. Peter Rutz, e altri 6 sacerdoti.

Il 6 ottobre il Vescovo della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo, Mons. Bernard Genoud, ha celebrato una Messa solenne nella basilica di Notre-Dame di Ginevra. Con lui hanno concelebrato il Vicario Regionale della Prelatura in Svizzera e l’abate Pierre Jaquet, parroco della basilica. Il Vescovo ha ricordato l’amicizia che lo unisce al Vicario Regionale fin dai tempi in cui entrambi insegnavano nella Scuola Saint-Michel a Friburgo; un’amicizia – ha detto – che si estende a tutto l’Opus Dei e in particolare ai fedeli della Prelatura che lavorano nella sua Diocesi. Nell’omelia ha fatto anche una profonda riflessione sulla santificazione del mondo e delle realtà temporali, alternando le citazioni di san Josemaría con altre di Pascal e del Cardinale Journet.

Romana, Nº 43, Luglio-Dicembre 2006, p. 230-231.

Invia ad un amicoInvia ad un amico