envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Suffragi

Nel secondo semestre del 2016 sono deceduti 475 fedeli della Prelatura e, oltre ai sacerdoti in essa incardinati, 18 soci della Società Sacerdotale della Santa Croce. Per questi defunti sono stati offerti suffragi. Mentre continuiamo a pregare per loro, rendiamo grazie a Dio per l’esempio che ci hanno lasciato con il loro impegno nel trasformare il lavoro professionale – il ministero pastorale nel caso dei sacerdoti –, la vita familiare e le relazioni sociali in occasioni per amare Dio e servire la Chiesa e tutte le anime. In questo amore verso Dio e il prossimo sono racchiusi il senso e il valore della loro esistenza, sia quando essa ha brillato davanti agli altri, sia quando si è trattato – come avviene nella maggioranza dei casi – di una vita apparentemente senza rilievo.

Oltre al nome di tutti i defunti del semestre, di alcuni di essi vengono qui riportati brevi cenni biografici, che danno un’idea della varietà delle circostanze e delle situazioni nelle quali vivono i fedeli dell’Opus Dei. Per motivi di spazio non si inseriscono questi dati negli altri casi, ma non dimentichiamo che con tutti abbiamo contratto un debito di gratitudine per il loro esempio di fedeltà cristiana. Servano questi brevi cenni ad aiutarci a vivere meglio la comunione dei santi con tutti quelli che abbiamo già in Cielo.

Se desidera leggere la versione completa di "Romana", può abbonarsi alla sua edizione cartacea.

Romana, Nº 63, Luglio-Dicembre 2016, pag. 368.