envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Mons. Ignacio Carrasco ordina diaconi 31 fedeli dell’Opus Dei, basilica di Sant’Eugenio, Roma (4-XI-2017)



Il 4 novembre 31 fedeli dell’Opus Dei hanno ricevuto l’ordinazione diaconale nella basilica di Sant’Eugenio (Roma) dalle mani di Mons. Ignacio Carrasco.

Mons. Carrasco, presidente emerito della Pontificia Accademia per la Vita, ha incentrato la sua omelia sulla parola servizio, che caratterizza i compiti propri attribuiti ai diaconi: «Nel linguaggio di Gesù di Nazaret – ha spiegato il vescovo –, nel linguaggio di sua Madre, Maria, e dei suoi parenti, amici e concittadini, il verbo transitivo “servire” non significava nulla di cui potersi inorgoglire. Era la parola che definiva il servo, lo schiavo, colui al quale si affidavano i compiti più bassi, anche quelli sgradevoli; era colui che occupava l’ultimo posto delle classifiche compilate da noi uomini.

«Eppure – ha continuato –, questa è stata la parola scelta dagli apostoli per denominare quei sette primi collaboratori dei quali parla san Luca negli Atti degli Apostoli: “Uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di saggezza”». Poi, rivolto ai 31 candidati, ha detto: «Questa sarà, dunque, la nuova identità che assumerete tra alcuni minuti quando vi imporrò le mani».

Il prelato dell’Opus Dei, Mons. Fernando Ocáriz, ha partecipato alla cerimonia dal presbiterio insieme con il vicario generale, Mons. Mariano Fazio, e al vicario segretario centrale, Rev. Antoni Pujals. Erano presenti alla cerimonia numerosi parenti e amici dei futuri presbiteri.

I nuovi diaconi provengono da 15 Paesi diversi: Spagna, Italia, Venezuela, Kenya, Argentina, Filippine, Uruguay, Slovacchia, Uganda, Nigeria, Francia, Costa d’Avorio, Brasile, Colombia e Olanda. Riceveranno l’ordinazione sacerdotale a Roma il 5 maggio 2018.

Romana, Nº 65, Luglio-Dicembre 2017, p. 330-331.