envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Mons. Jaume Pujol conferisce l’ordinazione sacerdotale a due diaconi della Prelatura, santuario di Torreciudad, Spagna (3-IX-2017)



L’arcivescovo di Tarragona, Mons. Jaume Pujol, ha conferito il presbiterato a Ginés José Pérez Almela e ad Arturo Garralón, due fedeli aggregati della Prelatura. La cerimonia ha avuto luogo il 3 settembre nel santuario di Torreciudad (Spagna).

Mons. Jaume Pujol ha invitato i nuovi presbiteri a «dedicarsi al servizio di tutte le anime», «facendo della propria vita una donazione totale». Con alcune frasi di san Josemaría, ha ricordato che i sacerdoti si ordinano «per servire, e non per comandare, non per distinguersi», ma per donarsi, «in un silenzio incessante e divino, al servizio di tutte le anime».

L’arcivescovo ha raccomandato loro di essere «buoni pastori» e «continuatori» della «missione salvifica di Cristo», ben sapendo che, come dice Papa Francesco, «il sacerdote che esce poco da sé stesso, invece di essere mediatore, un po’ per volta diventa intermediario, gestore».

Mons. Pujol ha chiesto di pregare per le vocazioni sacerdotali in tutto il mondo e per la fedeltà di tutti i ministri consacrati. Nello stesso tempo ha affermato che «è urgente che molti laici aderiscano generosamente alla loro chiamata specifica alla santità».

I nuovi presbiteri erano sostenuti dal prelato dell’Opus Dei, Mons. Fernando Ocáriz, e circondati da numerosi familiari, amici ed ex colleghi di professione.

Arturo Garralón, nativo di Guadalajara (Spagna), è laureato in Economia e ha lavorato per 15 anni nel mondo bancario. Ha compiuto gli studi teologici all’Università di Navarra, dove sta terminando una tesi dottorale su fra’ Luis de León. Ha celebrato la sua prima Messa solenne il 10 settembre nella parrocchia Beata María de Jesús di Guadalajara.

Ginés José Pérez, nato a Murcia (Spagna), ha frequentato il Magistero e ha insegnato per circa trent’anni. Nel 2012 si è trasferito alla facoltà di Teologia dell’Università di Navarra per completare la sua formazione teologica. Attualmente sta lavorando a una tesi dottorale su «Il Matrimonio, una vocazione alla santità».

Romana, Nº 65, Luglio-Dicembre 2017, p. 330.