envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Il volume 12 di Studia et Documenta

L’Istituto Storico San Josemaría Escrivá ha pubblicato il volume n. 12 della rivista Studia et Documenta. Il testo si apre con uno studio di Constantino Ánchel sugli oltre trenta sacerdoti che affiancarono spiritualmente san Josemaría Escrivá fino al mese di giugno del 1944, quando il beato Álvaro del Portillo diventò il suo confessore e direttore spirituale.


Un altro studio, firmato da Jesús Gil Sáenz, analizza i duemilacinquecento volumi che componevano la biblioteca personale di san Josemaría. L’autore ricostruisce la genesi di questa raccolta, che cominciò a crescere nel 1937. Si tratta di libri che il fondatore dell’Opus Dei utilizzava per motivi di studio e di lavoro o per la lettura spirituale.


La sezione Studi e Note comprende cinque articoli. Nel primo Inmaculada Alva presenta il lavoro apostolico compiuto dall’Opus Dei con le donne dagli ultimi anni della guerra civile spagnola fino al 1942, basandosi su lettere, diari e testimonianze delle protagoniste. Nel secondo articolo Onésimo Diaz studia la Residenza Jenner, promossa da san Josemaría Escrivá nella Madrid del dopoguerra spagnolo, dedicando una particolare attenzione al suo funzionamento e alla formazione umana e cristiana offerta ai residenti. Un altro articolo, di Luis Cano, studia la prima convivenza per soprannumerari dell’Opus Dei, che si tenne nel 1948 a Molinoviejo (Segovia). A essa parteciparono quindici persone, alle quali san Josemaría spiegò molti dettagli della vita dei soprannumerari, aspetti che è stato possibile ricostruire grazie agli appunti e alle testimonianze di alcuni partecipanti. Nel quarto, Francisca Colomer concentra l’attenzione su Ramona Sanjurjo, dal 1948 soprannumeraria dell’Opus Dei, che da Vigo, sua città natale, partecipò allo sviluppo delle attività apostoliche in Galizia e in Portogallo. L’ultimo articolo, di Federico Requena, propone la figura di Fr. William Porras, cappellano dell’Università di Harvard tra il 1954 e il 1960.


Nella sezione Documenti
Alfredo Méndiz studia la corrispondenza tra Salvador Canals e san Josemaría Escrivá negli anni 1948 e 1949.


La sezione Notiziario
presenta brevemente le origini e lo sviluppo della Biblioteca Virtuale Josemaría Escrivá, una piattaforma online
creata e sviluppata dal Centro de Documentación yEstudios Josemaría Escrivá (CEDEJ) per divulgare i lavori accademici sull’Opus Dei, il suo fondatore e i successori, i suoi membri e alcune iniziative apostoliche.


La Sezione Bibliografica chiude il volume. In essa sono raccolte la recensione e le schede bibliografiche di quattordici pubblicazioni recenti, oltre a un lungo elenco delle opere sull’Opus Dei e su diverse iniziative apostoliche promosse dai suoi membri, pubblicate tra il 2010 e il 2013.

Romana, Nº 66, Gennaio-Giugno 2018, p. 158-159.

Invia ad un amicoInvia ad un amico