envelope-oenvelopebookscartsearchmenu

Nel quattordicesimo anniversario del transito di Mons. Escrivá

Numerose Messe di suffragio per l'anima del Servo di Dio Josemaría Escrivá sono state celebrate nei giorni intorno al 26 giugno, anniversario del suo transito. Quest'anno per la prima volta la ricorrenza è stata ricordata con una Messa di suffragio nei seguenti Paesi: Polonia, Ungheria, Finlandia, Camerun, Uganda, Repubblica Dominicana, Macao e Nuova Zelanda.

La ormai tradizionale Messa nella Basilica romana di Sant'Eugenio ha visto un imponente concorso di fedeli. Hanno concelebrato, nel pomeriggio di lunedì 26 giugno, Mons. Mario Lantini, Vicario Regionale per l'Italia, il Rev. Dott Francesco di Muzio, Vicario Delegato di Roma, e Mons. Luigi Tirelli, Parroco di Sant'Eugenio. Nel presbiterio, accanto al Prelato dell'Opus Dei, che ha pronunciato l'omelia, il Vicario Generale Mons. Javier Echeverría e il Vicario Sacerdote Segretario Mons. Francisco Vives. Tra le altre personalità ecclesiastiche presenti, i Cardinali Silvio Oddi, Pietro Palazzini e Paul Poupard; Mons. Vincenzo Fagiolo, Segretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e per le Società di vita apostolica, e Mons. Luigi Poggi, Nunzio in Italia. Tra le autorità civili, l'On. Giovanni Galloni, Ministro della Pubblica Istruzione, e vari membri dei due rami del Parlamento Italiano.

Sempre a Roma, nella Chiesa prelatizia di Santa Maria della Pace, sono state celebrate due Messe solenni in memoriam, officiate rispettivamente da Mons. Javier Echevarría e da Mons. Francisco Vives. Hanno partecipato il Prelato, i membri del Consiglio Generale e dell'Assessorato Centrale, e un gran numero di fedeli della Prelatura.

Messe di suffragio sono state celebrate in altre ventidue città italiane. A Milano, con la partecipazione di tremila persone che gremivano la Basilica di Sant'Ambrogio, hanno concelebrato Mons. Giuseppe Merisi, Pro Vicario generale della diocesi, Mons. Angelo Majo, Arciprete del Capitolo Maggiore del Duomo, e il Rev. Dott. Carlo Brezza, Vicario Sacerdote Segretario Regionale.

A Salerno, il celebrante principale è stato il Vescovo diocesano, Mons. Guerino Grimaldi; nell'omelia, ha detto tra l'altro: -Per me, Mons. Escrivá è stato un profeta. E' stato un uomo voluto da Dio per preparare il Concilio... Un aspetto particolarmente importante e profetico del suo messaggio riguarda il concetto e il ruolo del laicato nella Chiesa. Fino ad allora si parlava di Chiesa da una parte e di laici dall'altra, o semmai di laici nella Chiesa. Mons. Escrivá parla invece di laici-Chiesa-.

Nel Santuario cagliaritano della Madonna di Bonaria il Santo Sacrificio è stato concelebrato da Mons. Tarcisio Pillolla, Vescovo ausiliare e Vicario generale, dal Superiore del Santuario e da un sacerdote della Prelatura. Nella Cattedrale di Teramo la Santa Messa in anniversario è stata officiata dall'Ordinario locale, Mons. Antonio Nuzzi, da Mons. Abele Conigli, Vescovo emerito di Teramo, e da Mons. Francesco Angelicchio, primo membro italiano dell'Opera, che ha predicato l'omelia. A Trieste, nella chiesa di San Giusto, ha celebrato Mons. Lorenzo Bellomi, Vescovo della città. Mons. Gaetano Alibrandi, ex Nunzio in Irlanda, ha celebrato l'Eucaristia nella chiesa dei Crociferi, di Catania.

Nella chiesa di Saint Honoré d'Eylau, a Parigi, millecinquecento persone hanno partecipato alla Messa officiata dal Rev.mo Dott. Augustin Romero, Vicario Regionale, con altri due sacerdoti della Prelatura. E' stato letto un messaggio inviato per l'occasione dal Card. Jean-Marie Lustiger, Arcivescovo di Parigi. Altre celebrazioni si sono svolte a Strasburgo, presente il Delegato permanente della Santa Sede presso il Consiglio d'Europa, Mons. Viganò, e ad Aix-en-Provence, Lione, Marsiglia, Grenoble, Nizza, Bordeaux, Tolosa, Perpignano, Nancy.

Delle oltre cento Messe di suffragio celebrate in Spagna, trenta si sono svolte nelle cattedrali di altrettanti capoluoghi di provincia: Granada, Toledo, Tarragona, Valencia, Cadice, León, Burgos, Lérida, Ceuta, ecc. A Madrid, nella Pontificia Basilica di San Miguel, concelebrante principale è stato il Vicario Regionale dell'Opus Dei per la Spagna, Mons. Tomás Gutiérrez Calzada.

Anche in Portogallo si sono avute Messe nelle città più importanti, come Lisbona, Oporto, Coimbra, Braga, Viseu, Evora; ovunque, un considerevole numero di fedeli si è accostato al Sacramento della Penitenza. La solenne Liturgia di suffragio svoltasi a Lisbona nella centrale chiesa di S. João de Deus è stata concelebrata da Mons. Horácio Cristino, Vescovo ausiliare, dal Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Jorge Margarido Correia, e dal parroco, Rev. Teodoro Marques da Silva, presenti tremila persone.
In Irlanda, oltre alle Messe celebrate a Limerick, Naas e Galway, altre due hanno avuto luogo a Dublino, nelle località di Killester e Kilmacud.

A Londra il Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Philip Sherrington, ha concelebrato il Santo Sacrificio nella chiesa di St. James assieme al Rettore della stessa, Mons. Miles; nell'omelia ha ricordato che il senso della nostra filiazione divina in Cristo impregna tutto lo spirito dell'Opus Dei, come permeò l'intera esistenza del suo Fondatore. Altre funzioni di suffragio si sono tenute ad Oxford, Manchester e Glasgow.

Mons. Houssieau, Vescovo di Liegi, ha offerto il Santo Sacrificio per l'anima del Servo di Dio nella chiesa di Saint Remacle-au-Pont giovedì 22 giugno. Nell'omelia, egli ha posto in rilievo la missione dei fedeli laici, che devono santificare il mondo testimoniando la fede nelle attività terrene in cui sono impegnati, in unità di vita. Altre Messe di suffragio sono state officiate, rispettivamente il 26 e il 27 giugno, nella chiesa di Saint-Jacques sur Coudenberg, a Bruxelles, e ad Anversa, nella chiesa di Saint Carolus Borromeus.
Nei Paesi Bassi si sono tenute Messe in anniversario in quattro città: a Utrecht e Delft il 23 giugno, ad Amsterdam e Maastricht il 26.

La Messa officiata nel duomo di Stoccolma è stata accompagnata dal coro della cattedrale. Hanno concelebrato il Vicario Delegato per l'Europa Settentrionale, Rev. Dott. Johannes Bernaldo, e altri sacerdoti della Prelatura. Nell'omelia, è stato sottolineato l'amore del Servo di Dio per il Romano Pontefice. Anche a Helsinki il rito di suffragio è stato ospitato dalla Cattedrale della città.
A Zurigo una solenne Messa di requiem è stata officiata nella mariana Liebfrauenkirche. Il Rev. Dott. Peter Rutz ha commemorato, dinanzi a diverse centinaia di fedeli, la venerazione del Servo di Dio per la Gerarchia della Chiesa ed il suo impegno a servirla "come Essa desidera essere servita". Altre Messe si sono svolte a Friburgo, nel Santuario di Notre Dâme de Borguillon, a Ginevra, nella Basilica di Notre Dâme, e a Lugano.

A Vienna, sono state scelte per il rito le chiese di St. Karl e di St. Peter. A Salisburgo hanno partecipato alla concelebrazione l'Arcivescovo, Mons. Georg Eder, e il Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Ernst Burkhart. Cerimonie analoghe si sono tenute a Dornbirn, dove ha officiato il Vescovo diocesano, Mons. Klaus Küng, a Graz e a Linz.

A Colonia, nella chiesa parrocchiale di St. Pantaleon, la più antica della città, hanno concelebrato il Vicario Regionale dell'Opus Dei per la Germania, Rev.mo Dott. Cesar Ortiz, il parroco, Rev. Dott. Peter von Steinitz, e il Rev. Dott. Alfons Par. Durante la cerimonia l'orchestra da camera e il coro del Kölnbocklemünd hanno interpretato una cantata di Buxtehude. Nella chiesa di St. Aegidii, a Münster, ha celebrato il Rev. Dott. Cesar Martínez, Vicario Giudiziale della diocesi di Osnabrück. Altre funzioni si sono svolte a Monaco di Baviera, nella chiesa di St. Peter, e nella Basilica di St. Paulin a Treviri.

Come già accennato, per la prima volta sono state celebrate Messe in anniversario in Paesi dell'Est europeo: a Varsavia, nella chiesa di Sant'Anna, e a Budapest, in quella della Natività.
Il 1º luglio oltre duemilacinquecento fedeli hanno gremito la Holy Family Basilica, cattedrale di Nairobi, per una solenne Messa di suffragio in memoria del Fondatore dell'Opus Dei. Nell'omelia il Rev. Dott. Joseph Durán, Vicario Delegato della Prelatura, ha messo in rilievo alcune delle virtù eroiche del Servo di Dio, fra cui la veracità. Il 26 giugno, un grande concorso di popolo ha pure contraddistinto la funzione svoltasi nella chiesa di Christ the King di Kampala, capitale dell'Uganda.

A Yaoundé, dove le attività apostoliche dell'Opus Dei hanno avuto inizio da meno di un anno, numerosi docenti e studenti universitari e diverse autorità civili hanno assistito alla Messa di requiem officiata nella chiesa di Saint Laurent dal Rev. Dott. Marino Signorelli, Vicario Delegato della Prelatura nel Camerun, il quale ha ricordato l'esempio di pietà mariana offerto dal Servo di Dio.
Diverse migliaia di persone hanno partecipato alle funzioni di suffragio che si sono svolte in molte città della Nigeria, come Ibadan, Enugu, Owerri e Benin City. Nella Messa celebrata nella chiesa di Our Lady of Assumption, a Lagos, il Vicario Regionale, Rev.mo Dott. Robert Lozano, ha posto l'accento sull'insegnamento del Fondatore dell'Opus Dei a proposito dell'apostolato personale dei fedeli laici. A Ilorin il celebrante principale è stato il Vescovo della diocesi, Mons. John Onayekan. A Iroto, località in cui ha sede un Centro di formazione rurale promosso da membri della Prelatura, ha officiato Mons. Albert Fasina, Vescovo Coadiutore della diocesi di Ijebu-Ode, che ha anche pronunciato l'omelia nella lingua locale, lo yoruba.

Il 26 giugno, nella chiesa di Saint Jean de Cocody, di Abidjan, alla presenza di un migliaio di fedeli ha celebrato il Vicario Delegato della Prelatura in Costa d'Avorio, Rev. Dott. François Sanchez. Lo stesso giorno, per la prima volta un'analoga funzione ha avuto luogo nella nuova capitale di Yamoussoukro.

Migliaia di persone hanno partecipato alle due Messe svoltesi nella cattedrale di Manila; fra i concelebranti della prima, da segnalare Mons. Manuel Sobrevinas, Vescovo ausiliare di Manila; la seconda ha avuto come celebrante principale il Vescovo di Malolos (Bulacan), Mons. Cirilo R. Almario. Messe di suffragio hanno avuto luogo in molte altre città filippine: a San Pablo City ha celebrato l'Ordinario locale, Mons. Pedro Bantigue; a Lipa City, l'Arcivescovo della diocesi, Mons. Mariano Gaviola; a Cebu City, l'Arcivescovo, Card. Ricardo Vidal, con Mons. Camilo Gregorio, Vescovo di Bacolod; a Davao City, l'Arcivescovo, Mons. Antonio Mabutas; a Iloilo, Mons. Alberto Piamonte, Arcivescovo della città; a Bacolod City, Mons. Antonio Fortich, Vescovo emerito.

In Giappone, il Vicario Regionale, Rev.mo Dott. José Ramón Madurga, ha concelebrato una Messa in anniversario nella parrocchia di Shukugawa, ad Ashiya. Nell'omelia, il Rev. Dott. Soichiro Nitta ha ripreso un insegnamento assai caro al Servo di Dio: il sacerdozio comune dei fedeli. Altre Messe hanno avuto luogo nella città di Nagasaki.

Anche in altri Paesi dell'Estremo Oriente sono state celebrate Liturgie eucaristiche di suffragio: a Taipeh, dove ha officiato l'Arcivescovo, Mons. Joseph Ti-Kang; a Macao, nella Basilica di San Lorenzo; a Honk-Kong, nella St. Margareth Church; a Singapore, nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo.

Nella St. Mary's Cathedral, di Sydney, millecinquecento persone hanno partecipato alla Messa del Vicario Delegato dell'Opus Dei in Australia, Rev. Dott. John Masso. Altre funzioni si sono svolte a Canberra, dove il Vicario ha concelebrato con Mons. Daniel Pator, Segretario della Nunziatura Apostolica, e a Brisbane, nella chiesa di St. Brigid.

La solenne Liturgia eucaristica officiata il 26 giugno nella cattedrale di Hamilton dall'Ordinario locale, Mons. Edward Gaines, è stata la prima Messa di suffragio per l'anima del Servo di Dio in Nuova Zelanda, uno dei Paesi in cui è più recente l'inizio delle attività apostoliche stabili della Prelatura. Vi hanno assistito un folto gruppo di fedeli, convenuti anche da altre città, come Auckland, Wellington, Tokoroa, Cambridge e Rotorua.

A San Francisco, il Santo Sacrificio è stato celebrato la sera del 26 giugno nella chiesa di St. Cecilia dal Rev. Dott. Lawrence Kutz, Vicario Delegato della California, che ha ricordato l'incisivo messaggio del Fondatore dell'Opus Dei sulla santificazione delle realtà temporali. Numerose sono state le Messe di suffragio svoltesi in altre città degli Stati Uniti, tra le quali citiamo Los Angeles, New York, Washington, Chicago, St. Louis. A Houston la cerimonia è stasta rinviata a causa di un uragano ed ha avuto luogo il 10 luglio.
Il Card. Luis Aponte Martínez, Arcivescovo di San Juan de Puerto Rico, al termine della Messa in anniversario nella parrocchia di San José de Villa Caparra, nella Capitale portoricana, ha voluto sottolineare la fedeltà alla Chiesa del Servo di Dio e il carattere profetico del suo insegnamento. Con lui hanno concelebrato il Rev. Dott. Vicente Ariza Soler, Vicario Delegato della Prelatura, e il parroco, Mons. Rafael Fontánez. A Ponce, la seconda città dell'Isola, Mons. Juan Fremiot Torres Oliver, Vescovo della diocesi e Presidente della Conferenza Episcopale Portoricana, ha concelebrato nella parrocchia di Santa María Reina con il Vescovo ausiliare, Mons. Ricardo Suriñach, e con il Vicario Delegato della Prelatura. Mons. Torres Oliver ha concluso l'omelia con l'invito ad approfondire la conoscenza della vita di Mons. Escrivá per trarne esempio nella lotta ascetica personale. Un'altra funzione analoga ha avuto luogo nel Santuario di Nuestra Señora de Monserrate, a Mayagüez, concelebrante principale il Vescovo, Mons. Ulises Casiano.

Per la prima volta si è celebrato il Santo Sacrificio per l'anima del Servo di Dio nella Repubblica Dominicana. All'inizio della cerimonia, che ha avuto luogo nella chiesa della Divina Providencia a Santo Domingo, l'Arcivescovo e Vicepresidente del CELAM, Mons. Nicolás de Jesús López Rodríguez, che concelebrava con il Rev. Dott. Martín Llambías, Vicario Delegato della Prelatura, si è detto convinto dell'eroicità delle virtù del Fondatore dell'Opus Dei e lieto che la Prelatura abbia cominciato attività apostoliche stabili nella diocesi.

In Messico, il 26 giugno si sono svolte Messe di suffragio in una decina di città, tra le quali Guadalajara, Monterrey, Querétaro, Puebla, Aguascalientes, San Luis Potosí, Culiacán. Particolarmente numeroso l'afflusso di fedeli alla concelebrazione officiata dal Vicario Regionale per il Messico, Rev.mo Dott. Rafael Fiol Mateos, nella Basilica di Guadalupe. Hanno partecipato migliaia di fedeli e da alcune ore prima dell'inizio molti confessori hanno amministrato ininterrottamente il Sacramento della Penitenza. Lo stesso giorno si sono tenute altre due Messe in anniversario nella Capitale federale.

A Città del Guatemala, la Basilica di Nuestra Señora del Rosario era gremita: Mons. Eduardo Fuentes, Vescovo di Sololá, ha espresso la propria gratitudine a Dio per l'amore verso i sacerdoti di cui Mons. Escrivá dette prova.

Nell'Honduras, Messe di suffragio sono state offerte a Tegucigalpa, San Pedro Sula, La Ceiba e in altre cinque città. Nella Capitale ha officiato Mons. Héctor Enrique Santos, Arcivescovo di Tegucigalpa e Presidente della Conferenza Episcopale, affiancato da Mons. Chulikaat, Segretario della Nunziatura Apostolica, e dal Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Alberto Banchs. -L'Opus Dei —ha detto tra l'altro Mons. Santos— è un'opera di Dio. La profondità dello spirito di quest'Opera, la sua crescita, ci parlano chiaramente del grado in cui Mons. Escrivá era animato dallo Spirito di Dio-.
A San Salvador, nella chiesa di San José de la Montaña, il Vicario Delegato della Prelatura, Rev. Dott. Juan Aznar Ferreres, ha detto fra l'altro: -La convinzione basilare, la radice di tutto il messaggio spirituale di Mons. Escrivá, è l'urgente necessità che tutti i cristiani cerchino la santità nel mondo, ed esercitino in esso la propria missione apostolica-. Nella città di Santa Ana hanno concelebrato Mons. Marco René Revelo, Vescovo diocesano, il Vescovo ausiliare, Mons. Fernando Sáenz Lacalle, e il Vicario generale, Mons. José López Sandoval.

Il Vicario Delegato della Prelatura in Costa Rica, Rev. Dott. Carlos Ulloa Cordero, ha officiato una solenne Liturgia eucaristica nella cattedrale metropolitana di San José, nel pomeriggio del 26 giugno. Da due ore prima dell'inizio della funzione cinque sacerdoti hanno amministrato ininterrottamente il Sacramento della Penitenza; notevole è stato anche il numero di fedeli che si sono accostati a ricevere la Santa Comunione.

In Colombia, Messe in anniversario per il Fondatore dell'Opus Dei sono state celebrate a Bogotá, Medellín, Manizales, Pereira, Cali, Neiva, La Ceja, Bucaramanga, Cartagena e Barranquilla. Vi hanno assistito diverse migliaia di persone. Nella Capitale, hanno officiato Mons. Ugo Puccini, Vescovo di Santa Marta, e il Vicario Regionale dell'Opus Dei, Rev.mo Dott. Alberto Raventós. A Medellín Mons. Octavio Betancourt Arango, Vescovo emerito di Garzón, ha concelebrato con diversi sacerdoti della Prelatura.

A Port of Spain, capitale di Trinidad-Tobago, la solenne concelebrazione nella St. Patrick's Church ha visto l'intervento dall'Arcivescovo, Mons. Anthony Pantin, dell'Ausiliare, Mons. John Mendes, e del Rev. Dott. Alberto Cassidy, sacerdote della Prelatura.
A Caracas, duemilacinquecento persone hanno partecipato alla Messa concelebrata nella chiesa di Nuestra Señora de Chiquinquirá da Mons. Tulio Manuel Chirivella, Arcivescovo di Barquisimeto e Vicepresidente della Conferenza Episcopale Venezuelana, dal Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Italo Altimari, e dal Rev. Dott. Rafael Ramis. Al termine della cerimonia, Mons. Chirivella ha rivolto parole di ringraziamento a Dio -per aver suscitato questo santo sacerdote, Mons. Josemaría Escrivá de Balaguer, e per la fondazione dell'Opus Dei al servizio di Dio e della Chiesa-. Messe di suffragio si sono svolte nella stessa Capitale e in altre cinque città, tra le quali, per la prima volta, a San Cristóbal e a Ciudad Guayana.

In Ecuador celebrazioni hanno avuto luogo a Quito, Guayaquil e Ambato. Nella Capitale hanno officiato l'Arcivescovo, Mons. Antonio González Zumárraga, Mons. Luis Orellana, Vescovo ausiliare, il Rev.mo Dott. Florentino Rodríguez, Vicario Regionale per l'Ecuador, e altri sacerdoti della Prelatura. A Guayaquil è intervenuto l'Arcivescovo, Mons. Bernardino Echeverría, che al termine ha chiesto ai presenti di pregare perché si avvicini il giorno della beatificazione di Mons. Escrivá, a gloria di Dio e per il bene delle anime. Con l'Arcivescovo hanno concelebrato l'Arcivescovo Coadiutore, Mons. Juan Larrea Holguín, il Vicario generale e altri sacerdoti della Diocesi e della Prelatura.

A San Paolo del Brasile sono state celebrate Messe di requiem per l'anima del Servo di Dio nelle chiese di San Gabriel, di Nossa Senhora da Gloria e del Santissimo Sacramento. Cerimonie analoghe hanno avuto luogo a Rio de Janeiro, Curitiba e Campinas.

Moltissimi i fedeli presenti nella chiesa della Virgen del Pilar, a Lima, per la Messa officiata dal Rev.mo Dott. José Luis López Jurado, Vicario Regionale della Prelatura. Altre Messe in anniversario si sono svolte, oltre che nella stessa Capitale, in otto città peruviane. Nella Cattedrale di Cañete ha concelebrato il Vescovo-Prelato, Mons. Luis Sánchez Moreno. Mons. Enrique Pelach, Vescovo di Abancay, lo ha fatto nella sua Cattedrale, davanti a più di mille fedeli. Per la prima volta sono state celebrate Messe in memoriam a Cuzco e ad Ayacucho, dove hanno officiato i Vescovi ausiliari, Mons. Juan Antonio Ugarte e Mons. Juan Luis Cipriani.
A Buenos Aires cinquemila persone riempivano la Cattedrale in occasione della Messa solenne concelebrata dal Card. Juan Carlos Aramburu e dal Vicario Regionale della Prelatura, Rev.mo Dott. Emilio Bonell. In altre città argentine —Mendoza, Tucumán, Paraná, San Rafael, Salta, Santo Tomé— Messe per l'anima del Servo di Dio sono state officiate dai rispettivi Vescovi diocesani. Cerimonie analoghe hanno avuto luogo in molte altre città, come Córdoba, Rosario, La Plata.

Tutto ciò si è ripetuto in dodici città del Cile, fra cui Santiago, dove il Santo Sacrificio è stato offerto dal Vicario Regionale, Rev.mo Dott. Alejandro González. A Puerto Montt, l'Arcivescovo, Mons. Bernardo Cazzaro, ha esortato i presenti a seguire gli insegnamenti di Mons. Escrivá. A Punta Arenas il Vescovo, Mons. Tomás González, ha osservato che con la fondazione dell'Opus Dei Mons. Escrivá ha offerto un fecondissimo servizio a tutta la Chiesa. Anche a Valparaíso, a Rancagua e a Los Angeles i rispettivi Vescovi hanno preso parte ad analoghe funzioni liturgiche.

Messe di suffragio hanno avuto luogo anche in altre città del Continente americano: ad Asunción, dove ha officiato il Vescovo di Caacupé, Mons. Demetrio Aquino; a Toronto, Quebec e Montreal, nel Canada; a La Paz, capitale della Bolivia, e nella Cattedrale di Montevideo.

Romana, Nº 8, Gennaio-Giugno 1989, p. 125-132.

Invia ad un amicoInvia ad un amico